Leanne Young, l’australiana vincitrice del 2016

Leanne Young
Leanne Young, vincitrice della classifica femminile GF Italia 2016
Leanne Young, australiana classe 1964 è un’italiana d’adozione visto che vive nelle Marche da oltre 12 anni, ha vinto la classifica femminile del Gran Fondo Italia 2016.

Leanne Young sul podio della Gran Fondo di Porto Conte 2016
Leanne Young, podio GF Porto Conte 2016
Leanne, seppur non avendo un’esperienza da nuotatrice agonista, ha iniziato a nuotare da bambina come vuole la cultura australiana, che riconosce lo sport ed il nuoto molto importanti nella vita sociale della persona.
Il nuoto fa parte della sua vita quotidiana e dopo qualche esperienza sulle distanze più popolari, nel 2015 si avvicina ad una 16 chilometri partecipando alla Gran Fondo Ecostorica del Conero.
….it was love at first swim! Sono rimasta innamorata proprio perché queste gare sono tutte sfide molto personali. Infatti, dopo l’Ecostorica del Conero 2015 ho smesso di desiderare di gareggiare in piscina!, commenta Leanne raccontando della sua esperienza natatoria.

Abbiamo colto l’occasione per fare qualche domanda a Leanne riguardo la sua esperienza al Gran Fondo Italia 2016:

Cosa di attrae a nuotare queste distanze?
Personalmente vedo queste gare come un modo per affrontare i miei limiti, ogni gara è una sfida sempre ed esclusivamente contro me stessa.

Quali ricordi hai del circuito Gran Fondo Italia 2016?
Il circuito di Gran Fondo Italia è stato un modo per vivere esperienze uniche e sopratutto incontrare atleti strepitosi ed anche divertenti. Di questa esperienza ricorderò un Benjamin Konschak, nuotatore di spessore e persona molto simpatica che è riuscita a comunicare con tutti nonostante la barriera linguistica, una Antonella Moro che mi ha ispirato con la sua grinta e voglia di provare nuove sfide, un Massimiliano Simone che mi ha accompagnato in ogni traversata con costanza e con spirito di tranquillità.

C’è un aspetto che per te identifica la tua esperienza nel Gran Fondo Italia?
E’ stato magnifico far parte del Circuito sin dalla prima tappa (Gran Fondo Porto Conte – Sardegna ndr), dove abbiamo fatto gruppo sin da subito, in particolare scherzando ed allontanando il timore di nuotare in acqua piuttosto fredda. Un gruppo che si è allargato mano a mano che le tappe susseguivano sino all’ultima prova a Milano, mantenendo sempre la sua voglia di condividere.

Grazie per averci dedicato qualche minuto del tuo tempo e congratulazioni per il risultato di quest’anno.
Contraccambio ringraziando tutti gli organizzatori del Gran Fondo Italia per avere ideato questo bellissimo circuito. Non vedo l’ora di ricominciare ed essere presente già dalla prima gara dell’edizione 2017.